Come effettuare un trucco naturale per occhi marroni

Come tutte ben sapete esistono infiniti tipi di trucchi che si possono creare ogni giorno, ma la maggior parte delle ragazze alla fine mi chiede sempre un trucco “naturale“. Per naturale intendiamo una pelle non mascherata, delle labbra nude, sopracciglia riempite ma non effetto tattoo ed invece per quanto riguarda il trucco occhi? Diciamo che il termine naturale è molto soggettivo quando si parla di make-up, poiché magari per Sara naturale significa mascara e matita mentre per Tiziana significa un trucco strutturato ma usando toni naturali. Quindi vi parlerò della mia proposta di make-up naturale specifica per gli occhi marroni.

Per rimanere sul naturale la prima regola da seguire è usare colori neutri, ovvero quei colori che non si distanziano troppo dai colori che abbiamo in natura sul viso (colore capelli, sopracciglia, ciglia, pelle etc) quindi andremo ad utilizzare tutta quella gamma di colori che vanno dal beige al marrone scuro.

Ma come utilizzare questi colori? Nell’immagine qui sotto c’è l’esempio perfetto di quello che intendo io per make-up naturale, ovvero: le sopracciglia vengono riempite o con una matita o con un ombretto, preferibilmente di un tono più chiaro rispetto al colore del pelo così da risultare molto naturale, mentre sugli occhi andiamo ad utilizzare principalmente colori opachi poiché rimangono più naturali rispetto ai colori metallizzati o glitterati; dopo aver steso un primer su tutto l’occhio, andiamo ad applicare un beige su tutta la palpebra sia mobile che fissa fino a sotto il sopracciglio, dopodiché con un pennello da sfumatura andiamo a stendere un marroncino medio nella piega dell’occhio ben sfumato ed andiamo ad intensificare la rima infracigliare con un eyeliner in gel nero facendo una riga sottilissima che poi andrà sfumata ed infine applichiamo il mascara.

Come effettuare un trucco sera per occhi marroni

Dopo aver visto il trucco naturale, ora passiamo al suo opposto, il trucco sera. Quest’ultimo proprio perché dovrà essere sfoggiato di sera, sarà un trucco più intenso e marcato. Il trucco perfetto e più alla moda è lo smokey eyes, quest’ultimo su un occhio marrone può essere eseguito di molti colori ad esempio: il classico nero, marrone, verde scuro, blu scuro, prugna o bronzo. Di sera anche la base viso sarà più strutturata, le labbra rimarranno nude per via degli occhi super intensi ed anche le sopracciglia le andremo ad intensificare di più.

Soffermandoci sul trucco occhi, le sopracciglia le andremo a definire e riempire con un pennellino obliquo utilizzando una brow pomade così da avere un effetto più intenso; mentre per eseguire lo smokey eyes, dovremo applicare o un ombretto cremoso come base o un matitone, entrambi andranno stesi su tutta la palpebra mobile e sfumati fino alla piega dell’occhio; una volta sfumata la parte cremosa ed impostata la forma del make-up, andremo ad applicare un ombretto in polvere del colore che abbiamo scelto, in questo caso un marrone testa di moro satinato in modo saturo sulla palpebra mobile e sfumato nella piega dell’occhio e nella rima inferiore dell’occhio; questo tipo di trucco necessita anche di matita nera nella rima interna dell’occhio e di molto mascara.

 

Vedi i prodotti cosmetici 

Cosa dovrei mettere per una uscita con il quad ?

Prima di partire per un’escursione, che sia essa a piedi, in jeep, o in Quad, e bene tenere a mente qualche piccolo accorgimento che ci permetta di rendere la giornata un esperienza piacevole e rilassante.

L’equipaggiamento: In linea di massima, bisogna scegliere con cura sia l’abbigliamento che l’attrezzatura in base la stagione in cui si affronta l’attività escursionistica. Gli obbiettivi dell’abbigliamento estivo sono: comodità, protezione dal sole ed evitare di aumentare i rischi di disidratazione. In inverno, invece, si ha bisogno di indumenti tecnici che permettono libertà di movimento e al tempo stesso che mantengono caldi e asciutti.
Ricordiamoci, comunque, che le condizioni climatiche possono variare durante un’escursione e di ciò bisogna tenere conto.
L’elenco che segue contiene l’attrezzatura utile nelle più svariate condizioni meteo da dover poi scegliere in base alla stagione ed alle condizioni climatiche.

GIACCA: La soluzione migliore è una giacca composta da una parte esterna leggera e impermeabile in goretex accoppiata ad una interna più pesante magari in primaloft. Con questa soluzione si ha il vantaggio di poter utilizzare i due capi separatamente a seconda delle esigenze. È importante che questa abbia un cappuccio regolabile e diverse tasche per riporre l’attrezzatura di frequente utilizzo. Normalmente, in estate, si ripone nel fondo dello zaino solo il guscio esterno impermeabile, perché assicura una maggiore traspirazione e un maggiore isolamento dall’acqua e dal vento.

PILE: Da scegliere più o meno pesante in base alle condizioni climatiche. Il pile in poliestere, indossato sopra la maglietta, mantiene caldi e si asciuga facilmente. In una escursione sull’etna ancor di più.

MAGLIETTA: Sicuramente è uno dei capi più importanti, poiché essendo a contattato con la pelle va scelto con cura e attenzione. La maglietta ( maniche corte o lunghe) deve garantire un ottima traspirazione in modo tale di asciugarsi rapidamente dal sudore e limitare nel contempo la perdita di calore. Evitare quelle di cotone e preferire quelle in tessuto tecnico. È sempre opportuno portare con sè una maglietta di ricambio nello zaino.

PANTALONI: Il pantalone estivo o invernale che sia, deve essere un tessuto idrorepellente e allo stesso tempo traspirante.
D’estate è preferibile indossare pantaloni lunghi, che all’occorrenza, si possono accorciare grazie all’ausilio di una cerniera lampo.
D’inverno è preferibile indossare pantaloni di tessuto pesante o imbottiti. Da evitare, in qualunque stagione, Jeans o tessuto di velluto, perché pesanti e si bagnano e si asciugano molto lentamente.

SCARPE: Da scegliere in base all’escursione.
Alta per una maggiore protezione della caviglia. Bassa per passeggiate leggere e con pochi ostacoli. Anche qua, una caratteristica fondamentale è che sia impermeabile e traspirante.

CAPPELLO: Il cappello è importante sia per proteggersi dal sole nel periodo estivo che per proteggersi dal freddo nel periodo invernale.

SCIARPA- SCALDA COLLO: Per proteggere il collo da vento.

GUANTI- OCCHIALI DA SOLE- CREMA SOLARE- TORCIA E ACQUA: Non devono mai mancare dentro lo zaino per le vostre gite in quad

Il giusto compromesso tra leggerezza, comfort e sicurezza è l’obbiettivo da raggiungere nella scelta dell’equipaggiamento per le uscite in montagna.

Cerca subito il miglior noleggio di quad

Le donne in gravidanza sono a rischio COVID-19?

Le donne in gravidanza sono più suscettibili alle infezioni o hanno un rischio maggiore di sviluppare una forma severa di COVID-19?

Non sono riportati dati scientifici sulla suscettibilità delle donne in gravidanza al virus. La gravidanza comporta cambiamenti del sistema immunitario che possono aumentare il rischio di contrarre infezioni respiratorie virali, tra cui quella da SARS-CoV-2. Inoltre le donne in gravidanza potrebbero mostrare un rischio maggiore di sviluppare una forma severa di infezioni respiratorie virali.

Resta consigliato, anche per le donne in gravidanza, di intraprendere le normali azioni preventive per ridurre il rischio di infezione, come lavarsi spesso le mani ed evitare contatti con persone malate.

2. Quali sono gli effetti di COVID-19 durante la gravidanza?

Non sono riportati dati scientifici sugli effetti di COVID-19 durante la gravidanza. In caso di infezione in corso di gravidanza da altri coronavirus correlati [SARS-CoV e MERS-CoV] sono stati osservati casi di aborto spontaneo mentre la presenza di febbre elevata durante il primo trimestre di gravidanza può aumentare il rischio di difetti congeniti.

3. Le donne in gravidanza con COVID-19 possono trasmettere il virus al feto o neonato?

Dai dati presenti in letteratura, limitati, non sono stati riportati casi di trasmissione dell’infezione da altri coronavirus (MERS-CoV e SARS-CoV) da madre a figlio. I dati recenti riguardo bambini nati da madri con COVID-19 indicano che nessuno di essi è risultato positivo. Inoltre, il SARS- CoV- 2 non è stato rilevato nel liquido amniotico.

 

hIDOLO